Don Alessandro

È nato nel 1931. Dopo l’ordinazione sacerdotale lavorava negli anni 1954- 1965 don Alessandro Dordi ha lavorato nell’alluvionata regione Polesine (nord est di Italia), e poi, negli anni 1966-1979 con gli emigrati italiani a Le Locle in Svizzera, dove faceva il prete-operaio. Dal 1980 ha lavorato nella parocchia Santa nella diocesi Chimbote. Nel suo lavoro pastorale egli applicava integrazione con le comunità degli agricoltori, con i quali realizzava anche numerosi progetti di sviluppo. La vita in comune e il lavoro con la popolazione locale sono stati reputati pericolosi dai terroristi. È stato ucciso da Sendero Luminoso il 25 agosto 1991, quando rientrava in serata dopo aver celebrato la S. Messa in una lontana cappella.

image_pdfimage_print

Comments are closed.