P. Zibi

È nato a Tarnow il 2 luglio 1958, figlio di Stanislao Piotr Strzałkowski e Francesca Giovanna Wójcik. È stato battezzato nella basilica cattedrale di Tarnov il 10 luglio 1958. I genitori abitavano nel villaggio Zawada presso Tarnov, dove gestivano una modesta attività agricola; il padre lavorava anche come vetraio. Zibi aveva due fratelli.
Ha frequentato la scuola elementare a Zawada negli anni 1965-1973: era considerato un allievo diligente e capace. Ha ricevuto la Prima Comunione nel 1967 e la Cresima nel 1971. In quanto ragazzo capace e disciplinato faceva parte dei chierichetti ed era lettore. Nel 1973 ha iniziato a studiare con profitto presso l’Istituto Tecnico a Tarnov. Ha sostenuto l’esame di maturità nel maggio del 1978, ottenendo nello stesso tempo il diploma di tecnico meccanico. Come di consuetudine, ha frequentato il catechismo nella parrocchia della cattedrale a Tarnov; il suo insegnante era don S. Cabaj.
Terminati gli studi con il massimo dei voti, ha iniziato a lavorare nella località vicina presso il Centro Statale di Macchinari. Abitava ancora con i genitori, ma si manteneva da solo. Ha lavorato per l’intero anno 1978-1979, fino all'ingresso nell’Ordine francescano. Nella richiesta di amissione elaborata a Zawada il 17 giugno 1979 e presentata alla provincia di Cracovia dell’Ordine francescano (Frati Minori Conventuali), ha dichiarato: “Desidero servire il Signore Dio nell’Ordine come sacerdote, in Polonia oppure nelle missioni, dovunque il Signore mi chiamerà. Desidero imitare l’esempio di San Francesco e di San Massimiliano Kolbe”.
Il suo attestato di condotta morale e religiosa è stato emesso dal suo pastore a Zawada, don Paolo Sliwa. In esso si evince che "Zibi Strzałkowski è fra i giovani più esemplari in Zawada. Da molti anni partecipa un paio di volte alla settimana alla S. Messa e quasi sempre si accosta alla S. Comunione. È molto gentile con i sacerdoti, con gli anziani e in genere con tutti. È intellettualmente dotato e preso da Dio, e nello stesso tempo lieto e cordiale nei rapporti con i colleghi”.
Nel settembre del 1979 Zibi ha iniziato il noviziato a Smardzewice. Ivi ha pronunciato il 2 agosto 1980 la sua prima professione religiosa temporanea. In seguito è arrivato a Cracovia e da settembre 1980 ha iniziato gli studi nel Seminario Maggiore dei PP. Francescani. Come chierico, partecipava in maniera attiva alla vita del seminario, non trascurando la preghiera e gli impegni di studio. Il 26 aprile 1983 è stato ammesso al ministero di lettorato e il 15 giugno 1984 è diventato accolita.

Fra Zibi ha pronunciato i voti solenni l'8 dicembre 1984 davanti al provinciale Felice Stasica, nella basilica di San Francesco a Cracovia. Dopo aver emesso la solenne professione religiosa il 29 novembre 1984, egli ha avanzato la richiesta al provinciale di essere destinato al lavoro nelle missioni. Nella richiesta si legge: “Ho espresso la mia disponibilità di partire per le missioni, chiedendo di essere ammesso all’Ordine, e adesso, dopo aver emesso i voti solenni, la rinnovo”.

È stato ordinato diacono il 15 giugno 1985 nella chiesa dei PP. Carmelitani a Cracovia da mons. Albino Małysiak. Ha ricevuto l’ordine di presbiterato il 7 giugno a Breslavia, nella chiesa francescana di San Carlo Borromeo dal card Enrico Gulbinowicz. Ha celebrato la sua prima S. Messa nel suo paese nativo Zawada il 22 agosto 1986. Prima di lasciare Cracovia, il16 giugno 1986 p. Zibi ha ricevuto il diploma di maestro di teologia, assegnatogli dalla Pontificia Facoltà Teologica di Cracovia, dopo aver difeso la tesi scritta sotto la direzione del p. prof. Gioacchino Bar.

Dopo essere stato ordinato sacerdote, p. Zibi è stato inviato a lavorare nel Seminario Minore a Legnica in qualità di vicerettore. I superiori erano certi che grazie al suo comportamento nel Seminario Maggiore, alla diligenza nello studio e allo zelo religioso, egli sarebbe stato all’altezza del compito di educatore che gli era stato assegnato. Questo incarico rappresentava il suo stage prima di essere inviato nelle missioni.

A Legnica questi erano i suoi compiti: sostituire il rettore, insegnare catechesi, essere formatore dei ragazzi che studiavano nel Seminario Minore, provvedere alla manutenzione della casa, provvedere alla salute e al tempo libero dei seminaristi. Gli impegni quotidiani gli concedevano anche un po’ di tempo per il lavoro pastorale nella grande parrocchia. Ha svolto il suo ministero nel confessionale e sul pulpito, effettuando anche viaggi per diffondere la Milizia dell'Immacolata e il culto di san Massimiliano. Essendo un educatore premuroso, non dimenticava la preghiera e la vita spirituale. Dei due anni di soggiorno nel Seminario Minore, p. Zibi ha raccolto e scritto piacevoli ricordi.

Il 24 agosto è stato dispensato dagli obblighi nel Seminario Minore e il 1 settembre si è recato al convento di Breslavia per organizzare la partenza per le missioni. Quando nei colloqui si accennava alla pericolosa situazione in Perù, p. Zibi rispondeva: “Quando si parte per le missioni, bisogna essere pronti per tutto”.

La provincia francescana di Cracovia, in accordo con il generale dell’Ordine, doveva inserirsi nel lavoro missionario in Perù, paese confinante con Bolivia, in cui era presente già dal 1976. Per primi proprio p. Zibi Strzałkowski e p. Jaroslao Wysoczański sono partiti da Varsavia, via Mosca, per Lima, capitale peruviana: era il 28 novembre 1988.

image_pdfimage_print